Covid-19, DPCM 26 aprile 2020, fase 2 dal 4 MAGGIO

Covid-19, DPCM 26 aprile 2020, fase 2 dal 4 MAGGIO

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato in conferenza stampa le misure per il contenimento dell’emergenza Covid-19 nella cosiddetta “fase due”.

Il Presidente ha annunciato, inoltre, la firma da parte del Commissario Arcuri dell’ordinanza che fissa ad un massimo di 0,50 € il prezzo delle cosiddette mascherine chirurgiche.

Le  attività che potranno aprire sono:

07 Estrazione di minerali metalliferi

08 Estrazione di altri minerali da cave e miniere

09 Attività dei servizi di supporto all’estrazione

12 Industria del tabacco

13 Industrie tessili

14 Confezioni di articoli di abbigliamento, confezione di articoli in pelle e pelliccia;

15 Fabbricazione di articoli in pelle e simili;

20 Fabbricazione di prodotti chimici

22 Fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche

23 Fabbricazione di altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi

24 Metallurgia

25 Fabbricazione di prodotti in metallo (esclusi macchinari e attrezzature)

26 Fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e di orologi

27 Fabbricazione di apparecchiature elettriche ed apparecchiature per uso domestico non elettriche

28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature NCA

29 fabbricazione di autoveicoli, rimorchi e semirimorchi

30 Fabbricazione di altri mezzi di trasporto

31 Fabbricazione di mobili

32 Altre industrie manifatturiere

41 Costruzioni di edifici

43 Lavori di costruzione specializzati

45 Commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli

46 Commercio all’ingrosso (escluso quello di autoveicoli e di motocicli)

68 Attività immobiliari

73 Pubblicità e ricerche di mercato

78 Attività di ricerca, selezione, fornitura di personale

80 Servizi di vigilanza e investigazione

82 Attività di supporto per le funzioni d’ufficio e altri servizi di supporto alle imprese

95 Riparazione di computer e di beni per uso personale e per la casa

97 Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico

99 Organizzazioni ed organismi extraterritoriali

Le imprese che aprono il 4 maggio (vale a dire tutte quelle sopra riportate che includono anche tutti i sottocodici) possono svolgere tutte le attività propedeutiche alla riapertura a partire dalla data del 27 aprile 2020.

Le imprese che partiranno il prossimo 4 maggio, inoltre, devono osservare  attentamente le misure e i protocolli di sicurezza allegati al nuovo decreto (Allegato 4 – Misure igienico-sanitarie; Allegato 6 – Protocollo di sicurezza negli ambienti di lavoro; Allegato 7 – Protocollo nei cantieri; Allegato 8 – Protocollo trasporto e logistica; Allegato 9 Protocollo Trasporto pubblico).
In particolare si segnala che, nell’Allegato n° 5 punto 7 lettera b), per i locali fino a 40 mq può accedere una persona alla volta, oltre a un massimo di 2 operatori.

Articoli correlati

Condividi questa notizia: