LE DISPOSIZIONI FISCALI DEL DECRETO SEMPLIFICAZIONE

LE DISPOSIZIONI FISCALI DEL DECRETO SEMPLIFICAZIONE

E’ stata pubblicata sulla G.U. 12 febbraio 2019, n. 36, la legge 11 febbraio 2019, n. 12, di conversione, con modificazioni, del decreto legge 14 dicembre 2018, n. 135, recante: “Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione”.

Tra le tante disposizioni contenute nel provvedimento si segnalano:

  • il ripristino dell’IRES al 12% per gli enti del terzo settore fino al periodo di imposta di prima applicazione delle nuove misure agevolative che saranno individuate con successivi provvedimenti legislativi;
  • accesso alla rottamazione-ter per coloro che non hanno provveduto entro il 7 dicembre 2018 a versare integralmente le rate dovute per la precedente rottamazione;
  • in difetto dei requisiti per il riconoscimento di grave difficoltà economica, i debiti inseriti nella dichiarazione, nel caso si possa applicare la rottamazione-ter, vi sono automaticamente inclusi;
  • accesso al regime forfetario da parte dei soggetti che iniziano una nuova attività dopo aver svolto il periodo di pratica obbligatoria ai fini dell’esercizio di arti o professioni;
  • ai soli fini dell’applicazione della disciplina dell’iperammortamento, il costo agevolabile dei magazzini automatizzati interconnessi ai sistemi gestionali di fabbrica, si intende comprensivo anche del costo attribuibile alla scaffalatura asservita dagli impianti automatici di movimentazione, che costituisce, al contempo, parte del sistema costruttivo dell’intero fabbricato;
  • estensione dell’esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica – per il periodo d’imposta 2019 – anche ai soggetti che non sono tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.

Articoli correlati

Condividi questa notizia: