LEGGE DI BILANCIO 2019 - Rassegna delle disposizioni di carattere fiscale

LEGGE DI BILANCIO 2019 - Rassegna delle disposizioni di carattere fiscale

La legge di bilancio 2019 (legge n. 145 del 30 dicembre 2018, pubblicata in S.O. n. 62/L a G.U. n. 302 del 31 dicembre 2018) contiene numerose novità di carattere fiscale. Meritano particolare evidenza:

  • la modifica del regime forfetario;
  • l’introduzione del regime super semplificato a partire dal 2020;
  • l’introduzione della detassazione degli utili reinvestiti per l’acquisizione di beni materiali strumentali e per l’incremento dell’occupazione;
  • la proroga dei bonus relativi alla casa (riqualificazione energetica, ristrutturazione e acquisto mobili);
  • la proroga dell’iper ammortamento con alcune novità e restrizioni e la mancata riproposizione del super ammortamento;
  • la definitiva abrogazione dell’IRI e dell’ACE;
  • il raddoppio della deducibilità dell’IMU sugli immobili strumentali;
  • l’introduzione del riporto illimitato delle perdite per i soggetti Irpef;
  • l’introduzione dell’imposta sui servizi digitali;
  • la riproposizione dell’estromissione dei beni di impresa, della rivalutazione dei terreni e partecipazione e di quella dei beni di impresa;
  • l’introduzione della cedolare secca sulla locazione di immobili ad uso commerciale;
  • alcune proroghe per i soggetti colpiti da varie calamità naturali;
  • le modifiche alla disciplina del credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo;
  • l’introduzione di numerosi crediti d’imposta.

La legge di bilancio 2019 è entrata in vigore (salvo diverse specifiche decorrenze) il 1° gennaio 2019. E’ costituita da 19 articoli, di cui l’articolo 1 (che qui interessa) si compone di 1.143 commi. L’estensione del documento normativo e la difficoltà di lettura, dovuta alla mancanza di specifiche rubriche che possano consentire una più agevole individuazione delle singole disposizioni, hanno reso necessario, anche stavolta, l’elaborazione di uno schema, con i relativi commenti dei singoli commi. Lo schema, che si fornisce in allegato, contiene esclusivamente le disposizioni di carattere fiscale (a cura della Direzione Politiche Fiscali della Confartigianato Imprese).

Articoli correlati

Condividi questa notizia: