FONDI EUROPEI, RECORD DI AFFLUENZA

FONDI EUROPEI, RECORD DI AFFLUENZA

Taglio tecnico e informazioni utili alle imprese

Ha registrato un’affluenza al di la di ogni più rosea aspettativa il seminario organizzato dalla Confartigianato di Ascoli Piceno presso l’Università Politecnica delle Marche, in collaborazione con la Soc. Coop. Pierucci, Imprendere, Banca Popolare di Spoleto, EPC Editore, La Bibliofila.
Segno evidente che da parte delle imprese, presenti numerose e interessatissime, e dei professionisti c’è una attesa e molteplici sono le aspettative che i bandi di prossima emanazione dalla Regione Marche potranno soddisfare.

Presenti 03 28-03-2015

“Attenzione a considerare, nella redazione dei bandi e tra i criteri di ammissione, l’aspetto dimensionale delle imprese, soprattutto le Micro e Piccole realtà che costituiscono l’economia marchigiana – ha raccomandato nel suo saluto iniziale Nadia Beani, Presidente della Confartigianato di Ascoli Piceno – e soprattutto la Regione Marche non trascuri la facilità di interpretazione e leggibilità degli stessi.”
Relatori 01 28-03-2015La Regione Marche pubblicherà gli attesi bandi per l’accesso ai fondi europei nell’ambito del programma POR Marche 2014/2020 che sostiene l’innovazione e la ricerca.

Gian Luca Gregori, Pro-Rettore Università Politecnica delle Marche, nella sua prolusione ha ribadito la necessità di fare sistema, ricordando l’impegno del mondo universitario, in particolare del corso di laurea in economia ora, vincendo tanta diffidenza e ritrosia, diventato magistrale, e la disponibilità dell’ateneo ad ospitare tutte le realtà che in qualche modo vogliono concorrere alla rinascita e al rilancio del territorio.

Alessandra Marcozzi, Co-autrice del libro “I FONDI EUROPEI 2014-20” ha illustrato, tra gli altri, il programma Horizon 2020, dedicato a ricerca e innovazione, che dispone di quasi 80 miliardi in 7 anni e un particolare strumento dedicato esclusivamente alle piccole e medie imprese: SME Instrument. Con una dotazione di circa 3 miliardi per il periodo 2014-2020, lo strumento per aiuta le piccole e medie imprese ad alto potenziale nello sviluppo di idee che riguardano innovazione di prodotti, servizi o processi, attraverso un percorso in tre fasi senza soluzione di continuità. Per finire sono state presentate anche le azioni del programma strategico di sviluppo della Macroregione Adriatico-Ionico, che include anche i territori delle Regioni Marche ed Abruzzo.

Il secondo interessante intervento è stato Ernesto Cameli coordinatore commerciale Marche-Abruzzo della Banca Popolare di Spoleto che ha presentato le opportunità che il sistema bancario può offrire oggi alle imprese per incentivare gli investimenti in un contesto molto favorevole dato il basso costo del denaro, il favorevole tasso di cambio euro/dollaro, il basso costo delle materie prime e l’ampia disponibilità di denaro da parte degli istituti di credito (che possono anche essere garantiti dallo Stato tramite il MedioCreditoCentrale).

E’ seguito l’intervento tenuto dalla Dott.sa Patrizia Sopranzi, Dirigente settore Innovazione, Ricerca e Competitività dei settori produttivi della Regione Marche, che ha riguardato i tre nuovi bandi per le imprese a sostegno della ricerca e dell’innovazione:

  1. contributi fino al 60% a fondo perduto per progetti di ricerca e sviluppo negli ambiti della specializzazione intelligente: domotica; meccatronica e manifattura sostenibile.
  2. voucher (contributo pari al 50% dei costi) alle imprese marchigiane per favorire i processi di innovazione aziendale e l’utilizzo di nuove tecnologie digitali: adozione di nuove tecnologie digitali (ict); processi di innovazione aziendale,
  3. voucher (da 5.000 a 10.000 euro) per favorire la partecipazione delle imprese (mpmi) ai programmi comunitari a gestione diretta della commissione europea

La Dott.sa Sopranzi e i responsabili dei procedimenti Alberto Piastrellini, Stefania Bussoletti e Alessandra Brunori hanno risposto alle numerose domande dei partecipanti, offrendo l’occasione per approfondimenti e delucidazioni in merito ai bandi regionali. I funzionari regionali hanno precisato che i tre bandi presentati, come altri che sono in preparazione, saranno operativi solo dopo l’approvazione definitiva del POR FESR Marche da parte del Consiglio Regionale.

La Confartigianato è a disposizione di imprese e professionisti per fornite assistenza e sostegno nell’ambito dei bandi regionali ai seguenti recapiti: tel. 0736.336402, email: info@confartigianato.apfm.it.

Articoli correlati

Condividi questa notizia: