MADE IN ITALY – CONFARTIGIANATO PORTA A EXPO 2015 I RECORD DELL’ARTIGIANATO ITALIANO

MADE IN ITALY – CONFARTIGIANATO PORTA A EXPO 2015 I RECORD DELL’ARTIGIANATO ITALIANO

L’Italia è al primo posto in Europa per la quota più alta di occupati in micro e piccole aziende manifatturiere

con meno di 20 addetti: 1.503.515, pari al 22,8% del totale Ue

Con questi numeri superiamo di gran lunga la Germania, che conta su 1.062.987 addetti, e la Francia con 624.868 addetti. Una leadership che ha per protagoniste 326.226 imprese artigiane con 974.987 addetti che producono l’eccellenza manifatturiera made in Italy. Dai capi d’abbigliamento frutto del lavoro di 20.160 aziende con 78.384 addetti ai prodotti in metallo realizzati da 47.963 imprese con 189.945 addetti, dalle prelibatezze alimentari prodotte da 38.779 aziende con 156.293 addetti fino ai prodotti in legno realizzati da 25.626 imprese con 68.475 occupati.

I record delle imprese artigiane sono stati presentati oggi da Confartigianato che ha annunciato le iniziative organizzate dalla Confederazione nell’ambito di Expo2015 per promuovere l’eccellenza della nostra manifattura artigiana. Sei mesi di eventi, mostre, incontri e percorsi tematici con protagonista l’eccellenza nei settori food, moda, design, arte e meccanica. E’ l’Italian Makers Village, il Fuori Expo di Confartigianato che sorgerà a Milano in via Tortona 32.
L’artigianato è il ‘cuore’ della tradizione manifatturiera italiana ma è anche motore di innovazione tecnologica. Secondo le rilevazioni di Confartigianato, le imprese artigiane impegnate nei settori più evoluti danno lavoro a 68.285 persone. In particolare, le aziende che si concentrano nell’Information&Communication Technology sono 19.116.

Più in generale, il 32,3% delle imprese fino a 9 addetti punta tutto sull’innovazione per mantenere il livello competitivo sul mercato interno e all’estero. Una percentuale che sale al 42,8% per le micro imprese manifatturiere. Nel dettaglio, il 24,8% delle imprese ha introdotto innovazioni di prodotto e il 21,1% ha effettuato innovazioni di processo.

I risultati di questo impegno si vedono proprio sui mercati internazionali dove le piccole imprese tengono alta la bandiera del made in Italy: nel 2014, infatti, dal nostro Paese sono volati nel mondo i prodotti realizzati da 243.218 piccole imprese per un valore di 75,4 miliardi di euro, con un aumento del 3,3% (pari a 2,4 miliardi in più) rispetto al 2013, percentuale doppia in confronto al trend complessivo del nostro export manifatturiero che lo scorso anno si è attestato a 282,5 miliardi con una crescita dell’1,7%.

OCCUPATI IN MICRO E PICCOLE IMPRESE MANIFATTURIERE <20 ADDETTI NELL’UNIONE EUROPEA

Expo Leadership-artigiani-e-pmi Comunicato-Confartigianato-2

Expo Leadership-artigiani-e-pmi Comunicato-Confartigianato-3

 

 

Articoli correlati

Condividi questa notizia: