FISCO: GIORGIO MERLETTI, PRESIDENTE DI CONFARTIGIANATO: “NON RALLENTARE L’ATTUAZIONE DELLA DELEGA FISCALE”

“I principi della delega fiscale sono troppo importanti per gli artigiani e le piccole imprese. Ci auguriamo che nulla ne rallenti l’attuazione attesa da troppo tempo dalle aziende”.

Il Presidente di Confartigianato, Giorgio Merletti, interviene sul decreto in materia fiscale approvato nel Consiglio dei Ministri del 24 dicembre scorso, per sollecitare “il rapido superamento di polemiche e strumentalizzazioni che potrebbero minare il percorso di riordino del sistema tributario, occasione storica per cambiare il rapporto fra i contribuenti e lo Stato e, soprattutto, per ridurre la pressione fiscale sugli imprenditori orientando il sistema alla crescita”.

“Siamo stati – sottolinea Merletti – e continueremo ad essere attenti alla revisione del sistema penale tributario, finalizzato a garantire una necessaria proporzionalità fra pena e gravità dei comportamenti illeciti, evitando di intasare le Procure. Per le piccole imprese sono fondamentali tutti gli aspetti della delega che attendono di essere attuati: dal riordino degli adempimenti e dei regimi fiscali alla riforma del catasto dei fabbricati, dalla semplificazione degli obblighi contabili e dichiarativi fino alla razionalizzazione del reddito d’impresa e dell’IRAP. Insomma, ci sono tutte le premesse per una revisione complessiva del sistema tributario, che finalmente faccia giustizia dei troppi interventi spot guidati dall’emergenza”.

“I nostri imprenditori – sottolinea Merletti – hanno interesse ad una profonda e strutturale rivisitazione del farraginoso e vetusto sistema fiscale. Bisogna cambiare volto al fisco italiano per renderlo più equo, più semplice, trasparente e orientato alla crescita. Mi auguro che questa finalità stia a cuore davvero a tutti per portare a termine rapidamente una missione decisiva per le prospettive di sviluppo delle nostre aziende”.

Articoli correlati

Condividi questa notizia: