CONFARTIGIANATO ASCOLI PICENO E FERMO RICORDA IL VESCOVO SILVANO MONTEVECCHI

CONFARTIGIANATO ASCOLI PICENO E FERMO RICORDA IL VESCOVO SILVANO MONTEVECCHI

AFS 40194 web“Quando in una comunità vengono meno riferimenti sicuri, quando accade in un momento in cui più forte ne è il bisogno, tutto si fa più complicato e triste. Ma quando, con il passare delle ore, allo sgomento subentra il ricordo, allora si scopre di non restare soli e di avere una memoria ed una eredità da portare avanti, con altri. È potente e bella la consegna che ci lascia la testimonianza di vita, di fede e di ministero il vescovo Silvano.

Ci mancheranno le sue parole, ma resta viva la parola del suo insegnamento, lo spessore di persona profonda, di uomo capace di volare alto ma di tenere insieme tutti e tutte le cose.

Davvero con lui abbiamo conosciuto la “Chiesa esperta di umanità”: le sue parole sul mondo del lavoro, sulle micro e piccole imprese, sul lavoro degli artigiani sono state realmente illuminanti del nostro percorso di vita personale ed aziendale. Un giovamento per tutti, per la Confartigianato Imprese stessa che ne ha tratto alimentazione per nuovi stimoli e per essere all’altezza di un servizio esigente e qualificato.

La memoria delle sue battute spiazzanti, l’arguzia dei ragionamenti, la sapienza dei suoi insegnamenti, la passione per l’uomo e la Chiesa, la dedizione e la generosità ora, solo ora purtroppo, iniziano ad essere comprese meglio nella loro portata.

Un tesoro che cercheremo di recuperare nei nostri cuori e mettere a frutto con il nostro impegno e con le nostre mani, come ogni giorno, anzi, ora con più riconoscenza e determinazione.

Non abbiamo potuto dirgli grazie perché la sua malattia lo ha impedito: ora il grazie è preghiera.”

Nadia Beani
Presidente Confartigianato Ascoli Piceno e Fermo
 
________________________
 

 

Articoli correlati

Condividi questa notizia: