GLI STUDENTI DEL "TARANTELLI" DI SANT'ELPIDIO A MARE INTERROGANO SINDACATI E IMPRENDITORI SU LAVORO E FUTURO

GLI STUDENTI DEL "TARANTELLI" DI SANT'ELPIDIO A MARE INTERROGANO SINDACATI E IMPRENDITORI SU LAVORO E FUTURO

“QUALE LAVORO NEL NOSTRO FUTURO?” è stato questo il tema della tavola rotonda che si è svolta mercoledì 30 gennaio 2013 presso il teatro comunale di Sant’Elpidio a Mare; organizzata dagli studenti del “Tarantelli”, storica sede elpidiense dell’Istituto Statale di Istruzione Tecnica Professionale e Scientifica (ISITPS).

DSC 6281

La mattinata ha visto succedersi sul tavolo dei relatori alcuni esponenti delle principali sigle sindacali e il giovane imprenditore Luca Soricetti presidente di Confartigianato Imprese Fermo. Relatori accolti da una platea di oltre 300 studenti della sede elpidiense dell’ ISITPS: ragazzi degli indirizzi professionale settore servizi che si sono riuniti in assemblea d’istituto per discutere del proprio futuro, in una fase storica in cui la crisi sembra aver ridimensionato le aspettative dei giovani.

“Le opportunità ci sono, ma occorrono creatività, professionalità e voglia di fare, per portare a casa i risultati” ha precisato Luca Soricetti, che ha invitato gli studenti ad essere sempre “affamati e folli”, citando un famoso discorso di Steve Jobs e raccogliendo gli applausi dei presenti.

Il giovane imprenditore ha poi indicato alcuni esempi di eccellenze imprenditoriali del fermano, ricordando l’importanza di valorizzare per primi le risorse che il territorio offre ed evidenziando come anche il governatore della regione, Gian Mario Spacca, abbia elogiato la creatività e la voglia di fare impresa dei fermani. Non mancano tuttavia i rischi nella fase di avvio di un’attività imprenditoriale: proprio per questo è importante l’ opera di consulenza che le associazioni di categoria offrono agli aspiranti imprenditori affinchè possano avviare la loro attività con il piede giusto.

Gli studenti più grandi, che presto si affacceranno sul mondo del lavoro hanno chiesto informazioni sull’accesso al credito per i giovani imprenditori, altri hanno ricordato come la crisi abbia colpito non solo i giovani, ma anche molte famiglie in cui genitori che hanno perso il proprio impiego, non sempre riescono a reinserirsi nel mondo del lavoro.

Articoli correlati

Condividi questa notizia: