SUSSIDI CONCESSI ALLE FAMIGLIE MARCHIGIANE CHE INSTAURANO UN RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO CON L'ASSISTENTE FAMILIARE

I sussidi sono concessi alle famiglie marchigiane che instaurano un rapporto di lavoro subordinato con un’assistente familiare, ove la prestazione del lavoratore è finalizzata al sostegno della vita familiare del datore di lavoro e/o del suo nucleo familiare.

I sussidi sono concessi in presenza delle seguenti condizioni:

1. Il rapporto di lavoro, di cui sopra, deve essere instaurato a partire dalla data di pubblicazione del presente Avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Marche (tale data sarà pubblicata nel sito www.istruzioneformazionelavoro.marche.it – Home page, alla voce “Novità”).

2. L’assistente familiare, assunta, deve essere addetta alla cura e assistenza alla persona e svolgere funzioni destinate esclusivamente alla famiglia in cui è inserita.

3. L’inquadramento della lavoratrice (o lavoratore) deve avvenire attraverso il CCNL in vigore dal 01/03/2007, ed il livello di inserimento deve corrispondere al B super, C super o D super.

4. La famiglia richiedente il sussidio deve avere la residenza nella Regione Marche e il luogo di lavoro deve trovarsi all’interno del territorio regionale.

5. L’assistente familiare assunta deve, inoltre, essere iscritta nell’Elenco regionale disponibile e consultabile sul sito regionale al link:

http://www.istruzioneformazionelavoro.marche.it/SistemaRegionaleLavoro/offerte.asp

6. Il contratto di lavoro stipulato tra la famiglia e l’assistente familiare deve essere a tempo indeterminato, full-time o part-time. Il rapporto di lavoro instaurato deve svolgersi in forma continuativa, presso l’abitazione del datore di lavoro e con l’eventuale fruizione del vitto e dell’alloggio.

7. Il soggetto/famiglia richiedente il sussidio deve avere un reddito ISEE – anno 2011, non superiore ad Euro 23.000,00.

8. Non deve essere esistito tra le stesse parti (soggetto/famiglia richiedente e prestatore di lavoro assunto) un precedente rapporto di lavoro, relativo all’anno 2012 e instaurato prima della pubblicazione del presente Avviso pubblico.

Si precisa che in accordo con quanto stabilito dalle linee guida ministeriali esplicative della presente iniziativa, i contraenti/assistenti familiari iscritte all’Elenco regionale, devono essere costituite per almeno il 51% da soggetti extracomunitari. Non possono presentare domanda per accedere ai sussidi in questione, i soggetti/famiglie che siano già beneficiari di precedenti sussidi ovvero contributi analoghi, erogati per lo stesso motivo e per la stessa finalità (contrattualizzazione assistenti familiari) dalla Regione Marche o altra Amministrazione pubblica. Sarà cura della Regione Marche procedere ai dovuti controlli, anche a campione e, se opportuno, in collaborazione con altri enti istituzionali che operano nel settore di riferimento.

Elenco regionale

Nel sito:

http://www.istruzioneformazionelavoro.marche.it/SistemaRegionaleLavoro/offerte.asp è presente l’Elenco regionale delle assistenti familiari qualificate, istituito dalla Regione Marche.

In tale elenco sono pubblicati i nominativi delle assistenti familiari qualificate, con assegnazione del Profilo professionale di “Assistente familiare”, e relative competenze e standard formativo secondo le disposizioni di legge (DGR n. 118/2009).

Per informazioni:

– Patronato INAPA: 0736.336402, 0735.81195 

Articoli correlati

Condividi questa notizia: