IL “MADE IN” A CONVEGNO

L’evento promosso dalla Confartigianato Imprese a Fermo, lunedì 29 novembre ore 21.00

Finalmente, anche a livello europeo sta crescendo la consapevolezza che la qualità dei prodotti manifatturieri non si difende a parole ma con atti concreti ed efficaci. Dopo cinque anni di battaglie oltreché di veti incrociati, il regolamento sull’indicazione del paese d’origine di taluni prodotti importati da paesi terzi sembra avviarsi a grandi passi verso la sua approvazione definitiva. La proposta di regolamento approvata riguarda in particolare i manufatti che entrano nel territorio europeo nei settori calzaturiero, tessile, ceramiche oreficeria, oggetti in legno ed in vetro. E’ stata segnata una tappa importante per la battaglia di Confartigianato. Un risultato importante per le nostre imprese; un risultato che premia anche l’impegno di Confartigianato che ha, tra l’altro, ottenuto l’inclusione nella norma anche dei prodotti semi – lavorati.

Per illustrare tutte le novità, la Confartigianato ha organizzato per lunedì 29 novembre dalle ore 21.00 presso la Sala Convegni di Villa Vitali a Fermo un convegno al quale parteciperanno: – Giuseppe Mazzarella, presidente nazionale di Confartigianato Moda, Giorgio Cippitelli, segretario di Confartigianato Marche,  Luca Torresi, presidente di Confartigianato Imprese della provincia di Fermo e Luca Soricetti, presidente Tessile Abbigliamento Calzature provincia di Fermo.

“Anche il provvedimento già in vigore sul “Made in Italy 100%” – riferisce Luca Torresi presidente fermano – , ha una sua grande importanza in quanto le imprese potranno fregiarsi di questo brand per dare un grande valore aggiunto ai prodotti di qualità dei nostri artigiani e piccoli imprenditori.  

 

Articoli correlati

Condividi questa notizia: