CONFARTIGIANATO UAPI-FIAT: NUOVA CONVENZIONE

Rinnovato l’accordo, ora le condizioni di sconto sono più vantaggiose

La Confartigianato UAPI delle province di Ascoli Piceno e Fermo informa che anche per il 2010 è stata rinnovata la convenzione con FIAT Professional per l’acquisto a condizioni vantaggiose di veicoli commerciali.

Per quanto concerne i dettagli della Convenzione, segnaliamo che sono stati concordati con FIAT Group dei notevoli miglioramenti delle condizioni economiche per le imprese associate, con particolare riferimento ai veicoli commerciali più acquistati dalle imprese associate nel corso del 2009: è aumentata del 2% la percentuale di sconto per il Doblò Cargo che ha rappresentato, nel 2009, un terzo del totale degli acquisti in Convenzione Confartigianato. Lo sconto convenzionato per l’acquisto del Doblò Cargo è per il 2010 del 20% (dal 18%) per le versioni benzina e diesel, mentre è del 17% per la versione a metano. Viene inoltre introdotto nella Convenzione anche il Nuovo Doblò Cargo, appena uscito sul mercato ed attualmente pubblicizzato sui media, con una percentuale di sconto del 15%.

Inoltre passano al 20% (con un aumento del 2%) le percentuali di sconto relative al Nuovo Ducato (che nel 2009 ha rappresentato il 17,4% degli acquisti in convenzione) ed al Nuovo Scudo (16,4% del totale acquisti), mentre aumenta al 17% la percentuale applicata sul Fiorino ed al 14% quella relativa ai modelli Bravo Van e Grande Punto Van.

La convenzione con FIAT si colloca nell’ambito degli accordi che la Confartigianato ha stretto con partner nazionali di alto livello come: TIM (Telecom Italia Mobile) con tariffe sulla telefonia rivolte agli artigiani; SIAE per la riduzione delle tariffe sul diritto d’Autore; ACI per l’acquisto a prezzi scontati delle tessere ACI SISTEMA; TAMOIL e ERG per l’acquisto di carburanti con la sostituzione della vecchia scheda carburanti con una card tipo carta di credito. Maggiori informazioni presso gli uffici Confartigianato UAPI (0736.336402, 0734.226733) e nel sito www.uapi.org. 

Articoli correlati

Condividi questa notizia: