RINNOVATA LA CONVENZIONE TRA CONFARTIGIANATO E SIAE PER IL 2008

La Confartigianato UAPI informa che anche per il 2008 è stata rinnovata la convenzione con la SIAE che permette ad artigiani e commercianti il pagamento dei diritti d’autore, nel frattempo aumentati dell’1,6%, da corrispondere a tariffe scontate.

La convenzione riguarda la musica d’ambiente sulle cui tariffe lo sconto varia dal 25% al 40% (per gli apparecchi installati sugli automezzi pubblici). Si ricorda che per musica d’ambiente si intende la diffusione della musica in esercizi pubblici, commerciali, alberghi, villaggi turistici, circoli ricreativi, sale d’attesa ed ambienti di lavoro, anche non aperti al pubblico, delle imprese artigiane, con radio, televisori, filodiffusione, riproduttori di dischi, cd, nastri ed altro. Si tratta delle situazioni in cui la musica viene utilizzata come aggiunta ambientale o ai servizi resi, al fine di rendere più gradevole la permanenza nei locali dei clienti, del pubblico o dei collaboratori dell’impresa. La tariffa applicata, in generale, consiste in abbonamenti annuali o periodici, con compensi che tengono conto del tipo di apparecchio utilizzato e della tipologia del locale in cui viene diffusa la musica (ad esempio: imprese artigiane aperte al pubblico, ampiezza dei locali, ecc.)

Mentre per gli intrattenimenti e concertini gli importi dei compensi, (anch’essi aumentati dell’1,6%), potranno subire una riduzione fino al 10%: per intrattenimenti e concertini ci si riferisce ad ambienti in cui il pubblico ha un ruolo di partecipazione e la musica è un elemento accessorio indispensabile per l’attività principale dell’esercizio. Tipici esempi di intrattenimenti sono: il ballo, in discoteca o nei dancing, il “piano bar” o la musica eseguita nei pub. Tutte le informazioni possono essere richieste alla Confartigianato UAPI allo 0736.336402.

Va ricordato che il termine per il rinnovo degli abbonamenti, e quindi per il versamento dei compensi usufruendo delle riduzioni, è fissato al prossimo 28 febbraio 2008.

Articoli correlati

Condividi questa notizia: