DI MAGAZINE, DONNE INNANZITUTTO, PERCHÉ UN’ALTRA COMUNICAZIONE È POSSIBILE

Giovedì 16 novembre alle ore 21.00 si è svolta nella splendida cornice del caffè Meletti di Ascoli Piceno la conferenza stampa di presentazione della nuova rivista tutta al femminile ideata e realizzata dal gruppo Donne Impresa della Confartigianato Imprese UAPI. All’incontro, oltre alla stampa erano presenti il presidente della Camera di Commercio, Enio Gibellieri, la presidente del comitato promozione imprenditoria demminile dell’Ente Camerale, Nadia Beani, i vertici della Confartigianato UAPI nelle persone del direttore Tarli, dei presidenti di categoria Guido Capriotti, Francesco Silvi e Milko Vitali, della cooperativa Kuferle, Danilo Specchi e numerosi collaboratori ed ederenti, nonché Valeriana Mariani, presidente del gruppo Donne Impresa con le altre componenti della categoria.

Una serata, all’insegna della femminilità e dell’espressione più autentica dell’essere donna, che ha permesso di illustrare la filosofia guida all’ideazione e la realizzazione di un prodotto fortemente innovativo sul piano dell’impatto visuale-grafico, con una ricerca e una cura del particolare che non lascia niente al caso. Gli interventi dei promotori, Alfredo Gattafoni (dirigente di Confartigianato UAPI, nonché imprenditore che ha sostenuto il progetto), Bruno Baldassarri (project manager) hanno evidenziato le specificità di un magazine che punta sull’immediatezza del linguaggio, sulla semplicità dei testi pur affrontato temi impegnativi, portando un alto valore aggiunto alle numerose immagini che fanno da corredo al prodotto; senza il quale “ci saremmo visti mancare la possibilità di poterci esprimere attraverso un modo di guardare la realtà meno formale, non scontato, aggressivo quanto basta” ha confessato Gattafoni.

“Questo magazine ideato e realizzato da “World Service La comunicazione Pensata” attraverso la volontà di Uapi Confartigianato nelle persone del presidente Moreno Bruni, del direttore Guido Tarli dei dirigenti con particolare riferimento ad Alfredo Gattafoni, dei responsabili di area e collaboratori, ha voluto guardare la donna a 360° indagandola all’interno della propria quotidianità. Un impegno giornaliero che è fatto di di lavoro, responsabilità  familiari da assolvere con grande consapevolezza soprattutto quando si è madre, oltre che moglie. Le donne in fondo sono tutto questo, e molto di più.” Così ha esordito la presidente Mariani nel suo intevento, proseguendo con un profilo appassionato dedicato alla categoria: “Le donne sono straordinarie quando hanno la consapevolezza di esserlo nell’intimo, quando sono fiere di mostrarsi in tutta la loro magnificenza, in tutta la individuale, quanto esclusiva femminilità, quando non se ne vergognano, quando non temono giudizi, quando  sono forti delle proprie verità. Le donne sono intelligenti, furbe,  piene di contraddizioni, orgogliose, forti e di contro anche straordinariamente tenere quando decidono di lasciarsi andare, quando decidono che possono farlo, senza pericolo… perché le donne, lo sappiamo, sono dotate di “quel sesto senso” che le consiglia, che le accompagna per mano. Sbagliano, le donne, ed anche spesso, quando decidono di sbagliare. Sono straordinarie le donne quando guardano con “gli occhi del cuore”, sono orribili invece quando non sono solidali, soprattutto nei confronti di altre donne. Sono anche migliori, le donne quando hanno sofferto, perché sono più umili. Ecco che cosa vuole essere questo magazine, vuole essere come una donna: quando  questa sia ricca di contenuti, quando guardi impudica la vita,  quando non si scandalizzi, quando non sia ipocrita, e soprattutto  quando non sia banale. Quando non sia semplicemente una donna per definizione.” Stimolante l’intervento di Gabriella Del Fante che ha animato il dibattito in sala, proponendo i temi dell’accoglienza, della straordinaria varietà di proposte del contesto territoriale marchigiano, della forza di volontà delle donne lavoratrici. Al termine dell’incontro, in cui il presidente Gibellieri ha portato il sostegno suo e della Camera di Commercio all’iniziativa, compiacendosi per l’ottimo risultato raggiunto,  lodevole e ammirabile per diverse motivazioni, alle donne presenti è stato consegnato un omaggio floreale: un buffet ha chiuso in allegria la conferenza stampa.

 

Articoli correlati

Condividi questa notizia: