SISMA 2016 - Lavori di ricostruzione e DURC di conguità

SISMA 2016 - Lavori di ricostruzione e DURC di conguità

Riportiamo un’importante nota diffusa dalla Cassa Edile C.ED.A.M.

Il 5 luglio scorso è stata pubblicata l’Ordinanza n.58 del Commissario straordinario di Governo per la ricostruzione sisma 2016 riguardante il Durc di Congruità: si tratta di misure dirette ad assicurare la regolarità contributiva delle imprese operanti nella ricostruzione pubblica e privata (in attuazione dell’art. 1, comma 2, dell’ordinanza n. 41 del 2 novembre 2017).

Con tale Ordinanza, che entrerà in vigore dopo 30 giorni dalla pubblicazione, quindi dal 4 Agosto 2018, per un periodo di sperimentazione di due anni, viene recepito l’accordo del 7 febbraio scorso che ne costituisce l’allegato 1 e vengono delineate le modalità di rilascio e di applicazione del Durc di congruità, il calcolo dell’incidenza della manodopera, gli adempimenti a carico dei beneficiari, delle imprese e dei tecnici per la ricostruzione pubblica e privata, l’effettuazione del monitoraggio, nell’ambito dell’allegato 2 recante le “Modalità di applicazione del Durc di congruità”. Nell’allegato 3 dell’ordinanza viene, poi, approvato l’Elenco prezzi così come aggiornato con il costo della manodopera a seguito del lavoro svolto dal Comitato all’uopo costituito.

Il DURC per Congruità riguarderà soltanto le imprese che effettueranno lavori in cantieri all’interno del cratere sismico attinenti la ricostruzione post terremoto e per quanto concerne i primi e più importanti adempimenti a carico delle imprese e dei loro consulenti vi è:

OBBLIGO DI INDICARE IL CANTIERE, conseguentemente, per evitare problemi alle imprese, tutte le denunce mensili riguardanti i lavori terremoto dovranno essere DISTINTE PER CANTIERE;

  • tutte le imprese con dipendenti impegnate nella ricostruzione dovranno OBBLIGATORIAMENTE ISCRIVERSI ALLA C.ED.A.M. e comunque ad una delle Casse Edili attive e territorialmente competenti nel cratere sismico, anche per presenze/lavori di un solo giorno, siano esse imprese Appaltatrici o Sub Appaltatrici;
  • tutte le imprese affidatarie dei Lavori Edili sono tenute ad applicare ai lavoratori dipendenti che rientrano nel campo di applicazione del CCNL dell’Edilizia, i contratti nazionali e territoriali RICONOSCIUTI, quindi, stipulati dalle AA.SS. Datoriali e Sindacali comparativamente più rappresentative.

Una descrizione sul funzionamento della procedura per il rilascio della CONGRUITA’ è nel sito www.cassacedam.it. In sintesi il calcolo della Congruità riguarderà:

  • tutti i lavori Pubblici;
  • i Lavori Privati che beneficeranno di contributi superiori a 50.000,00 Euro.

Inoltre, importante, i Direttori Lavori dovranno indicare la percentuale della manodopera funzionale al calcolo della Congruità stessa e trasmettere alle Casse Edili i dati contenuti nel Settimanale di Cantiere.
La verifica della Congruità sarà compito esclusivo della C.ED.A.M. e delle Casse Edili competenti per territorio, le stesse provvederanno al monitoraggio delle imprese e dei lavoratori impegnati nei cantieri della ricostruzione; soltanto le Casse Edili rilasceranno la Congruità legata al DURC On Line che rimarrà quale strumento generale di Regolarità Contributiva.
A breve verrà licenziata la modulistica completa per la gestione della Congruità in pubblicazione su www.cassacedam.it.
E’ importante sapere che la modulistica e la completa gestione di questa importante procedura verrà gestita unitariamente ed in modo univoco da tutte e 12 le Casse Edili territorialmente competenti/presenti nel cratere sismico.

Di seguito l’ordinanza e i relativi allegati (dal sito del Commissario straordinario del Governo):

Articoli correlati

Condividi questa notizia: